Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie agli automobilisti > Tasse automobilistiche

Tasse automobilistiche

In ciascun mese dell’anno devono essere pagate le tasse auto con scadenza alla fine del mese precedente. Per chi acquista un veicolo nuovo il primo bollo deve essere pagato entro la fine del mese successivo all’immatricolazione. (es. veicolo immatricolato a marzo: il primo bollo dovrà essere effettuato entro la fine di aprile).

Le auto e moto d’epoca pagano solo se circolano – sono esenti dalla tassa automobilistica i veicoli ed i motoveicoli costruiti da almeno 30 anni, senza che sia necessario il possesso di particolari requisiti. Il beneficio spetta automaticamente e non occorre presentare alcuna domanda. Se i veicoli sono messi in circolazione su strade pubbliche si è tenuti al pagamento di una tassa forfetaria dovuta in misura fissa a titolo di tassa di circolazione. La tassa annua è pari a € 20,00 per i motoveicoli e a € 30,00 per gli autoveicoli. Sono esclusi dall’agevolazione e quindi continuano a pagare il bollo auto ordinario (tassa di proprietà) i veicoli ultratrentennali adibiti ad uso professionale utilizzati nell’esercizio di un’attività di impresa o di arte o professione. Sono da considerarsi tali, ad esempio, quelli adibiti al servizio pubblico di piazza, a noleggio da rimessa, o a scuola guida. Fanno eccezione a tale regola i veicoli, diversi dalle autovetture (ad esempio autocarri, autobus), iscritti all’ASI. Regione Piemonte: Legge Regionale n° 22 del 5 dicembre 2007