Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed Eventi > Distribuzione dei carburanti: chiusura della procedura d’infrazione

Distribuzione dei carburanti: chiusura della procedura d’infrazione

12.12.2008

In particolare:

  • la condizione che subordinava l'apertura di nuove stazioni di servizio al rispetto delle condizioni di programmazione (locale) del mercato;
  • gli obblighi strutturali imposti alle nuove stazioni di servizio - superficie minima dei nuovi impianti (variabile da 200 a 4.000 mq) e presenza di attività commerciali integrative (c.d. "non oil");
  • le distanze minime tra stazioni di servizio (comprese tra 200 metri e 10/15 Km);
  • le restrizioni relative agli orari di apertura (in particolare la condizione della chiusura preliminare di 7.000 impianti per consentire l'adozione di orari più flessibili);
  • l'autocertificazione corredata da una relazione giurata di un professionista iscritto al registro italiano.

L'eliminazione di queste restrizioni dovrebbe favorire l'ingresso di nuovi operatori, accrescendo la concorrenza con auspicabili benefici per i consumatori in termini di prezzi e servizi.